PianoWeb, la tua Agenzia di Web Marketing.
Operativi a Grosseto, Siena, Arezzo, Firenze, Prato, Livorno, Pisa, Pistoia e Lucca.
Contattaci senza impegno
Saremmo lieti di fissare un appuntamento per conoscere le tue esigenze e trovare la miglior soluzione per migliorare il tuo Business.

+39 347 14 39 263

[email protected]

Via Tripoli 41 58100 Grosseto

Via Tripoli 41 58100 Grosseto

Top

Website Builder e limiti della SEO

PianoWeb SEO e Marketing / Articoli  / Website Builder e limiti della SEO

Website Builder e limiti della SEO

Cosa sono i website builder/sitebuilder

Un website builder è un programma che consente di creare siti web in poco tempo e senza avere una reale esperienza in programmazione.

Il numero di servizi per creare siti web online è oggi tale che si è creata una vera e propria alternativa all’utilizzo di programmatori e web agency. Ma come si è arrivati allo sdoganamento dei cosiddetti sitebuilder software?

 Fino a qualche anno fa non esistevano software o programmi dedicati alla creazione semplificata di siti, anche per questo ci si affidava quasi esclusivamente alla mente di programmatori esperti nello sviluppo di software, con il compito di realizzare pagine web partendo dall’approfondita conoscenza dei principali linguaggi di programmazione.

 Si sa che la competenza necessita di essere pagata in modo adeguato, e questo poteva diventare un ostacolo da non poco per quelle figure professionali minori con piccoli business (pensiamo ad un fotografo, un parrucchiere, un bar, ma anche un hotel o agriturismo), liberi professionisti o semplici blogger.

Questi, pur non avendo a disposizione budget importanti (e soprattutto conoscenze di programmazione siti web), erano comunque consapevoli dell’importanza che la presenza online assume oggi per qualunque tipologia di business.

 La risposta a questa domanda di mercato sono i cosiddetti website builder, programmi per fare siti web dove l’utente è guidato nella creazione senza dover compiere particolari sforzi, ma semplicemente scegliendo tra i numerosi modelli proposti quello che più rispecchia il core dell’azienda o della professione che si svolge.

Si ha in seguito modo di effettuare una personalizzazione, aggiungendo i nostri contenuti come immagini, video e parti scritte che raccontano tutto quello che serve sulla nostra attività.

 Il successo dei website builder (o software per creare siti web) è quindi imputabile al fatto che:

  •         non devi avere alcuna conoscenza di programmazione, tutto quelli che trovi è già stato realizzato in precedenza ed è pronto all’uso;
  •         i costi sono decisamente più contenuti rispetto al creare un sito web con il contributo di un esperto programmatore;
  •         le tempistiche per realizzare un sito sono sicuramente più contenute, in quanto il periodo necessario per costruire l’alberatura del sito.

Abbiamo introdotto il mondo dei programmi per siti web (o website builder), cercando di comprendere il perché del loro successo. Ma quali sono i più importanti ed utilizzati attualmente? Puoi trovare maggiori informazioni su questo sito se sei interessato ad avere una selezione accurata:  vengono presi in esame tutti i migliori web builder per la creazione di siti Web.

 I sitebuilder sembrano essere, quindi, una vera e propria manna dal cielo, garantendo con poche competenze e pochi click di poter ottenere dei siti web graficamente gradevoli e performanti, con la possibilità di personalizzarli grazie ai contenuti che più ci piacciono.

Ma è tutto oro quello che luccica? Un website builder, ad esempio, garantisce all’attività di poter essere trovata facilmente sui motori di ricerca (in pratica, stiamo parlando si siti web realmente SEO-friendly?).

 

Non possiamo certo poter dare una risposta netta ed immediata, considerando che il mercato dei website builder è particolarmente ampio e consente di accedere anche ad alcune ottimizzazioni lato SEO. Possiamo però verificare insieme quali sono le tradizionali operazioni SEO che dovrebbero essere eseguite per poter garantire al sito di essere facilmente identificabile (e ben visibile su particolari “chiavi di ricerca”) su Google.

Operazioni seo tradizionali: quali sono

Implementare una valida strategia SEO, che consenta al sito web di essere indicizzato sui motori di ricerca, è di fondamentale importanza in un mondo sempre più connesso come quello odierno.

Come diciamo sempre noi della SEO web agency Pianoweb di Grosseto, tutti possono avere un loro sito web personale o di presentazione della ditta/azienda per la quale lavorano. Molto più difficile è farsi trovare per primi sulle chiavi di ricerca (o parole chiave) che rappresentano il servizio o l’attività che ci contraddistingue.

Il lavoro di un esperto SEO è proprio quello di seguire il cliente in un piano personalizzato, che consenta di ideare e perseguire una strategia utile a raggiungere quella visibilità tanto importante per far rendere la propria attività anche online.

Ma quali sono le cosiddette operazioni tradizionali SEO che vengono eseguite su un sito web?

Di seguito le andiamo brevemente ad elencare:

  1.   Analisi interna del sito web e analisi del vecchio sito.

Utile per siti web già esistenti e che non riescono ad ottenere quegli obiettivi di posizionamento sperati. Si va a verificare quali problematiche o lacune esistenti non hanno permesso al sito di posizionarsi adeguatamente.

A questo riguardo esistono delle prassi comuni, ovvero checklist delle azioni SEO da seguire per       una corretta audit.

  1.       Verifica presenza errori 404/errori di trasferimento
  2.       Analisi esterna dei competitor (mercato).

Sempre fondamentale, per qualunque sia il sito che si ha di fronte, è lo studio del settore di riferimento e dei competitor che hanno ottenuto buoni risultati in termini di visibilità (solo così si può definire una strategia realmente personalizzata ed utile alla causa).

  1.       Creazione di una strategia di posizionamento.

Diretta conseguenza del punto numero 3. Ogni strategia può avere delle piccole o grandi differenze, ed i piani standardizzati non sono propri di una buona web agency (leggi la nostra guida sul consulente seo, ti potrebbe aiutare).

  1.       Creazione o ridefinizione di una struttura informativa.

Quali sono le sezioni che contraddistinguono il sito web e l’attività oggetto del lavoro? Esistono delle pagine non trattate e che possono essere facilmente posizionabili per delle buone parole chiave? In una strategia di posizionamento la cura dell’alberatura del sito è di fondamentale importanza.

  1.       Creazione di contenuti ad hoc per le pagine da ottimizzare.

Sullo studio delle parole chiave, suddivise per sezione o servizio, si possono in seguito andare a costruire dei testi ottimizzati, che contengano i termini di ricerca con relativi sinonimi. Compito di un buon SEO strategist è quello di saper realizzare delle pagine informative e che vedano al loro interno un uso sapiente dei termini di ricerca sui quali vogliamo posizionarci.

  1.       Ottimizzazione URL.

Avere delle URL SEO Friendly, ossia URL ottimizzate tanto per i motori di ricerca, quanto per l’esperienza dell’utente che visita la pagina (questo è possibile soprattutto se è breve e semplice, ed al suo interno contiene le keywords utili al caso) consente di avere dei vantaggi sia nel posizionamento organico, sia nell’incremento del CTR (click through rate).

  1.       Ottimizzazione del codice HTML dei contenuti.

L’ottimizzazione dei tag title, meta-description, tag h1,h2,h3 consente di dare le giuste informazioni sulla nostra attività e (nel caso dei tag) a dare una miglior suddivisione del contenuto per sezioni.

  1.       Creazione linking interna.

Un sito dove le pagine presentano collegamenti alle varie sezioni in esse contenute, consente di migliorare l’esperienza utente, facilitandola e rendendola più interessante. 

  1.   Corretta implementazione del multilingua
  2.   Implementazione CDN (es. Cluodflare o se possibile sull’attuale hosting)
  3.   Ottimizzazione page speed.

Pagine che riescono a caricarsi velocemente (con ottime performance , consentono un’esperienza più gradevole e favoriscono la permanenza dell’utente sul sito.

  1.   Implementazione microdati.

Si tratta di informazioni aggiunte manualmente ed inviate al motore di ricerca, utili alla classificazione dell’attività ed alla definizione della tipologia di contenuti.

  1.   Installazione strumenti di monitoraggio e gestione (analytics, webmaster tools)

Quali personalizzazioni non possono essere eseguite sui website builder

Abbiamo visto quali sono le principali operazioni per realizzare una corretta strategia di ottimizzazione SEO. Chi si rivolge ad una web agency con, al loro interno, esperti in programmazione e SEO strategist, ha modo di costruire dei siti web da zero, altamente personalizzabili sulle esigenze del cliente ed implementando sin da subito quelle strategie di ottimizzazione interna ed esterna, utili a garantire un buon posizionamento sui motori di ricerca.

L’utilizzo dei website builder, se da un lato sembra dare dei vantaggi notevoli in termine di riduzione delle tempistiche di lavorazione ed esperienza richiesta (non serve avere conoscenze di programmazione o altro), consente di ottenere una reale personalizzazione del sito (sia dal punto di vista della progettazione, sia dal punto di vista di una valida strategia SEO)?

A questa domanda cerchiamo di rispondere con quelle che riteniamo essere le principali limitazioni che presenta un website builder.

  •         Scarsa ottimizzazione del template (ed implicazioni nella velocità di caricamento).

La scrittura del codice del sito non è compito di un esperto programmatore, ma viene lasciata totalmente in mano al sitebuilder, che propone un file di sorgente pre-compilato automaticamente sulla base delle scelte dell’utente.

E’ evidente che questo codice non è vestito su misura per quel sito, ma si tratta spesso di un vestito standardizzato, che può risultare stretto e poco comodo (nel nostro caso, intricato al punto tale da non consentire alla pagina in questione di acquisire funzioni rapidamente e quindi caricarsi con velocità).

Più il sito è complesso e più si possono avere problematiche di questo tipo, che si ripercuotono negativamente anche sulla questione ottimizzazione (tra un sito che carica i contenuti in svariati secondi ed uno che lo fa in pochi decimi, secondo voi chi premierà maggiormente Google??).

  •         Integrazione dei plugin che agevolino l’inserimento di codice o altre personalizzazioni

Ad esempio plugin per l’inserimento dei dati strutturati o altri plugin seo, come ottimizzazione alt tag per immagini. Queste integrazioni non sono sempre possibili con alcuni website builder, di conseguenza la loro mancanza porta ad un difetto di ottimizzazione.

  •         Problematiche di personalizzazione.

Non tutte le pagine possono essere personalizzate (sia da un punto di vista contenutistico, vedi medium, oppure a livello di codice)

  •         Modifiche al tema.

Se questo non può essere modificato in alcun modo, spesso, troveremo problemi anche ad impostare degli H1 ottimizzati.

  •         Scelta dei plugin/integrazioni.

Può essere limitata ad un repository nella maggior parte dei casi (come ad esempio gli elenchi su spotify)

  •         Sitemap personalizzata? Non tutti la hanno
  •     Possibilità di modificare i files robots? non tutti la hanno, anzi… quasi nessuno
  •         Pagine personalizzate dove inserire loop ed elementi.

L’inserimento di elementi dinamici consente di ideare pagine che possono essere replicate e posizionate per ogni parola chiave o brand diverso. Questa opportunità nei website builder è spesso non consentita.

Esempio pratico: la personalizzazione SEO con il website builder Wix

Wix è uno tra i programmi per fare siti web più conosciuti in assoluto, utilizzato principalmente da piccole imprese per la realizzazione di siti a basso budget e senza la necessità di affidarsi a professionisti del settore.

In realtà questo non è del tutto vero, in quanto esistono dei sedicenti professionisti (dai quali non consigliamo di andare) che propongono la realizzazione di siti web con Wix ai propri clienti, così da sfruttare semplici interfacce “drag and drop”, che consentono di ideare le pagine in pochi minuti. In poche parole:

  •         cliente soddisfatto perché ha ottenuto il sito che desidera;
  •         tempo risparmiato perché non deve costruire nulla da zero;
  •         guadagno assicurato e veloce!

Una tecnologia così semplice come quella di Wix, quali tipi di problematiche comporta?

Dal punto di vista SEO possiamo affermare senza dubbio che sussistono dei lati negativi importanti.

Innanzitutto l’intero contenuto viene nascosto ed iniettato tramite Javascript (il nostro codice Javascript identifica e seleziona uno specifico elemento, all’interno del quale inserisce in maniera dinamica in un database o un Json, tutti i dati per consentire il popolamento della pagina).

Tutti i siti, o quanto mai la maggior parte proposta, che sono realizzati con Wix presentano una struttura HTML vuota, con un elemento con ID specifico che il file Javascript di Wix seleziona, iniettandone tutto il contenuto.

Questo dal punto di vista dell’usabilità del sito non è poi un problema, perché un qualunque browser web è in grado di presentare le informazioni presenti all’interno della pagina in questione.

Dall’altro lato, però, non si tratta di una soluzione ottimale lato SEO, in quanto stiamo chiedendo a Google di spendere un tempo aggiuntivo sul nostro sito per andare a scoprire il contenuto da noi inserito.

Questo voler rendere la vita più difficile al motore di ricerca non può di certo essere considerato un fattore positivo ai fini di una buona indicizzazione!

Di contro un sito web realizzato con WordPress può far perdere qualcosa in temini di facilità nella costruzione del sito web, ma è scritto in codice PHP, che genera delle vere e proprie pagine HTML (senza iniettare alcunchè) che vengono successivamente pubblicate ed inviate al browser.

Così facendo Google viene sicuramente avvantaggiato, perché andiamo a fornire una pagina HTML che contiene tutti i contenuti necessari. Inoltre andiamo a rendergli la vita molto più facile, in quanto non dovrà perdere tempo per trovare il contenuto delle nostre pagine per poi indicizzarlo.

Tutto questo per dire che siti web realizzati con website builder particolarmente sponsorizzati, come Wix, tendono a posizionarsi molto più difficilmente rispetto a siti con WordPress che, una volta installato, già presenta una struttura semantica decisamente migliore e più SEO-friendly.

Un’ulteriore alternativa, che una buona web agency sa sicuramente offrire, è quella di sfruttare il contributo di un programmatore che utilizzi un CMS custom da zero, così da personalizzare al massimo l’esperienza ed a creare un sito web unico e realmente personalizzato sulle specifiche e sulle esigenze del cliente in questione.

Website builder o contributo di una Web Agency?

Arrivati a questo punto è opportuno porsi un quesito: meglio sfruttare uno dei tanti software per progettare siti web, o affidarsi all’esperienza di una web agency presente nel vostro territorio?

Al netto di vantaggi innegabili, come il risparmio di tempo e la minor spesa nel breve periodo, esistono una serie di problematiche e svantaggi che non ci fanno di certo propendere per l’utilizzo libero di un website builder. Ecco in breve quali sono:

  •         Problematiche nella disposizione degli elementi

Sai come e dove inserire i pulsanti o gli elementi grafici o testuali? Hai idea di come ottimizzare l’user experience inserendo questi contenuti in modo armonico e utile a garantire una navigazione rapida e concreta?

Chi si affida ai website builder si trova a personalizzare questi elementi senza alcuna competenza, che sicuramente l’esperto di una web agency ha. Ecco perché affidarsi a loro consente di ottenere dei siti con contenuti che non peccano in termini di disorientamento grafico.

  •         Template standardizzati

Layout generici sono la base di un website builder, e questo non è di certo una stranezza in quanto questi programmi per generare siti web sono fatti appositamente per proporre soluzioni che possano andar bene su un po’ tutte le varie tipologie di siti web.

La mancata personalizzazione non aiuta, inoltre, ad inserire nuove funzioni, cosa che una web agency ha sicuramente modo di fare, ideando e lavorando sul codice, così da ottimizzare tutti i contenuti, personalizzarli sulle esigenze del cliente, e generando contenuti ottimizzabili.

  •         Problematiche di ottimizzazione lato SEO.

Di questo aspetto abbiamo già parlato in precedenza, ma ci preme includere anche il fatto che un website builder resta comunque un elemento robotizzato, che non ha la possibilità di eseguire un lavoro che necessita anche di quel pizzico di creatività, propria degli esperti SEO.

  •         Proprietà del sito

Credete di essere proprietari del sito web in questione? Un sito costruito con un website builder sarà sempre di proprietà del sitebuilder in questione (rimane sempre nei server della piattaforma che lo ospita, non può essere trasferito altrove)!

Questo crea importanti problematiche, soprattutto se in futuro si dovranno effettuare dei cambiamenti al sito dovuti ad un cambio radicale del nostro business. Saremo impossibilitati ad eseguire queste modifiche, cosa che renderà quindi necessario il dover rifare il sito completamente da capo.

Una web agency seria, invece, sfrutta anche piattaforme come appunto WordPress (link per il download), che consentono di esportare il sito e tutti i suoi contenuti. Un bel vantaggio, non c’è che dire!

  •         Lentezza di caricamento

Come abbiamo visto con un esempio pratico, alcuni website builder non hanno modo di ottimizzare la velocità di caricamento di una pagina, questo comporta problematiche serie, in quanto utenti che devono attendere svariati secondi per il caricamento di un contenuto, passeranno sicuramente ad altro.

  •         Risparmio reale? Solo nel breve periodo!

Quello che è il grande vantaggio dei sitebuilder (o programmi per fare siti web), è non avere costi rilevanti per l’investimento iniziale, ma i canoni di abbonamento previsti nel lungo termine possono diventare molto più costosi.

Un sito gestito da una web agency viene creato e la proprietà rimane sempre al cliente, con le uniche spese fisse generate dal rinnovo annuale di hosting e dominio.

  •         Il cliente viene seguito?

Questo ultimo aspetto viene molto spesso sottovalutato. Credete che website builder come Wix o affini abbiano un team così corposo da consentire un’assistenza clienti personalizzata e costante? Molto difficile che ciò possa accadere, anche per questo affidarsi ad una web agency può consentire di avere un team di professionisti che crea un progetto personalizzato sulle esigenze del cliente e prevede anche un servizio di assistenza dedicato.

Come avete visto il mondo dei website builder necessita di un’attenta analisi, in quanto le problematiche lato SEO e lato gestione del cliente e del progetto, rendono la scelta di affidarsi a questi software per creare siti particolarmente rischiosa.

Desideri un progetto personalizzato e seguito con attenzione da un team di professionisti SEO? A Grosseto la soluzione è affidarsi all’Agenzia di siti web, Marketing, SEO e multimedia Pianoweb! Contattaci ora per richiedere un preventivo!

Share

Esperto di comunicazione e marketing, con laurea magistrale in "Teoria della comunicazione e tecniche dei liguaggi persuasivi" e un Master in Comunicazione d'impresa, ho fondato nel 2013 PianoWeb, agenzia di Web marketing & SEO dopo circa 10 anni di esperienza in campo Web. Amo la musica, investire in persone e nuovi progetti. Suono il pianoforte.

No Comments

Post a Comment

})(jQuery)