PianoWeb, la tua Agenzia di Web Marketing.
Operativi a Grosseto, Siena, Arezzo, Firenze, Prato, Livorno, Pisa, Pistoia e Lucca.
Contattaci senza impegno
Saremmo lieti di fissare un appuntamento per conoscere le tue esigenze e trovare la miglior soluzione per migliorare il tuo Business.

+39 347 14 39 263

info@pianoweb.eu

Via Tripoli 41 58100 Grosseto

Via Tripoli 41 58100 Grosseto

Top

L’anchor Text

PianoWeb SEO e Marketing / Articoli  / L’anchor Text

L’anchor Text

Cosa è l’anchor text?

L’anchor text è la parte di testo di un collegamento ipertestuale (solitamente sottolineato) che, cliccabile, porta alla pagina di destinazione del link.

In html viene scritto così: <a href=”indirizzocollegamento”>testo dell’anchor text</ a>.

Risultato: testo dell’anchor text

I motori di ricerca usano l’anchor text come un importante fattore di ranking che aiuta a determinare la rilevanza del sito di destinazione. Il testo dell’anchor text, infatti, aiuta i motori di ricerca a comprendere il contenuto della pagina (e in parte del sito) linkata, per determinare l’argomento di una pagina web.

Per questo motivo un link con un’ancora ottimizzata è indicato come fattore di ranking superiore ad un’ancora non ottimizzata.

L’anchor text è anche conosciuto nel mondo come “link lable” o “link title”. Le parole contenute nell’anchor text consentono di favorire il ranking che la pagina riceverà da motori di ricerca come Google o Yahoo e Bing. I link senza anchor sono molto comuni sul web, e vengono definiti “URL nudi” (nude url) o “Domain URL anchor text”.  Un uso corretto può aiutare la pagina collegata a salire nel ranking dei motori di ricerca per quelle specifiche parole chiave.

Ancor Text a corrispondenza esatta

Si ha un anchor text a corrispondenza esatta quando la keyword dell’anchor text coincide esattamente con la keyword che vogliamo potenziare in una pagina.
Ad esempio: l’anchor text a corrispondenza esatta di questo articolo sarebbe la parola chiave “anchor text” linkata a http://pianoweb.eu/anchor-text/, e risulterebbe così: anchor text.

Variazioni dell’anchor Text

Quando i siti web producono a ripetizione link di anchor a corrispondenza esatta, può attivarsi un filtro antispam di Google, che coincide con una segnalazione al centro antispam. Questo avviene perché Google riconosce come innaturale il fatto che le pagine web che si collegano al tuo sito web abbiano tutte un anchor text a corrispondenza esatta. Normalmente, infatti, le anchor text naturali sono quelle a nome brand, con url, le cosiddette random keywords (“clicca qui”) e le other keywords (varianti inaspettate). Quando le variazioni sono in media con gli altri siti Web, il profilo delle anchor dei backlink, risulta “naturale”.

Il profilo degli anchor text naturali

Quando un sito riceve anchor text e ha un profilo naturale segue una linea comune e regolare, per cui gli anchor text avranno una fisionomia chiara e definita:

nella stragrande maggioranza, infatti, i links avranno ancore nella stragrande maggioranza con “nome brand”, “url” e “random keywords” e “other keywords”. Quando si affacciano nel profilo ancore più specifiche, secche o di coda lunga e la loro percentuale supera il limite teorico del 20% (del totale) il profilo assume un carattere artificioso, innaturale e manipolato.

Un profilo naturale

Un profilo naturale (caso limite…in quanto stiamo parlando pur sempre di Google 😉 )

Facciamo un esempio: vogliamo posizionare pianoweb.eu per “seo backlink”, il sito riceve 3 link con ancora “seo backlink”, un link per “pianoweb” e uno con “pianoweb – agenzia di comunicazione e marketing seo”. Il resto delle ancore dovrà per forza essere, a meno di rischiare una penalizzazione manuale o entrare nel becco di google penguin, come nome brand, URL o keyword di coda lunga in quanto è molto improbabile che il profilo dei backlink di un sito “legittimo” possa avere questa composizione.

Per evitare qualsiasi problema il nostro consiglio è quello di utilizzare come anchor text

  • nome brand
  • url
  • random o other keys

nella maggior parte dei casi. Ma vediamo meglio, in base alla situazione, quali ancore utilizzare.

Un anchor text per ogni situazione

Webris ha ipotizzato quali anchor text sono più idonei in base alla situazione.  Vediamo insieme quali hanno individuato:

Link nei profili forum ecc: brand o naked url – Destinazione: home

Citazioni, Directories e pagine di risorse: brand, naked url, random key (click here!) – Destinazione: home e in rari casi url profonde

Commenti su blog: naked url, brand o il proprio nome – Destinazione: home

Articoli: naked URL, brand, random key ‘read more’, il proprio nome, estesa – Destinazione: home e url profonde

 

anchor-text-consigliati

La pertinenza degli anchor text

Un Anchor text distribuisce maggior valore quando si trova all’interno di un contesto, ovvero di una pagina, attinente a ciò che stiamo linkando e a come lo stiamo facendo. Se ci troviamo all’interno della ricetta “pasta e fagioli” e vogliamo linkare la pagina “motori”, probabilmente stiamo forzando la mano. Allo stesso modo, anche se linkassimo una risorsa utile, utilizzando un anchor sbagliato, commetteremmo un errore di pari gravità.

Stiamo facendo bene quando effettivamente creiamo un link utile, usabile, che possa dare un valore aggiunto alla navigazione dell’utente, che gli faccia comprendere, da subito, in che direzione sta puntando il suo clic.

Nella ricetta “pasta e fagioli” infatti sarà probabile trovare un link di approfondimento sul tipo di pasta da utilizzare, o sul tipo di fagioli più adatta a questa ricetta con un anchor text pertinente (es. “ditalini rigati“). Entrambi sono link utili e di approfondimento, molto validi ai fini SEO. Il valore trasmesso sarà una combinazione tra l’anchor text e il valore semantico della pagina da cui parte il link.

Destinazione e distribuzione degli anchor text

Attenzione anche alla pagina di destinazione! In una strategia SEO ben organizzata, cercheremo di distribuire il valore proveniente dai backlink all’interno del nostro sito Web. La miglior tattica per effeture questa operazione è quella di concentrare la maggioranza dei backlink sulla homepage, pagina di vitale importanza, e di redistribuire questo valore attraverso una politica di linking interna, che canalizzerà la link juice a tutte le pagine target.

Anchor text per linking interna

struttura-internal-links

Per valorizzare i contenuti del nostro sito in maniera efficace e favorire la user experience abbiamo il compito di collegare correttamente tutte le risorse del nostro sito Web fra di loro. Questa interconnessione viene chiamata tecnicamente linking interna e non soltanto ha una valenza navigazionale ma anche un valore positivo sulla nostra strategia SEO quando si utilizza il giusto anchor text.

Leggi qui” ha sicuramente un valore inferiore rispetto a “puoi consultare questo articolo sulla link building“. Nel primo caso l’ancora non aiuterà google a identificare l’argomento di destinazione, mentre “link building” sarà più efficace.

Personalmente scelgo anche anchor interne più lunghe, in base al contesto, inserendo nell’anchor una chiave secondaria.

Sempre per quanto riguarda la linking interna, l’uso eccessivo di anchor text all’interno del tuo sito può portare a sanzioni di Google in quanto viene considerato come spam, nonché cattiva user-experience.

Spam e penalizzazioni

Un anchor text “spammy” è un link con un anchor text che non ha alcuna relazione con la pagina.
Gli anchor text spammy sono comuni tattiche SEO definite “Black Hat”, ossia non del tutto leali, che riguardano sia il ranking temporaneo dovuto a parole chiave competitive come “comprare viagra”, in quanto cercano, forzando l’algoritmo di google, di salire di ranking in pochissimo tempo. La strategia viene comunemente utilizzata su siti spam o phishing temporanei come e-commerce per salire temporaneamente sui motori e poi sparire nel nulla.

Queste strategie sono utilizzate anche come strumento per danneggiare un sito concorrente attraverso SEO negativo e Google bombing.

Con l’introduzione di Penguin real time (da alcuni chiamato 4.0) lo spam viene considerato in maniera minore rispetto al passato, Google riesce a dare un peso più oggettivo a questi segnali. Sarà quindi più difficile, nel corso dei mesi a venire, fare seo bombing o altre azioni black hat attraverso i backlink e gli anchor text.

 

L’analisi del profilo dei backlink, degli anchor text e l’impostazione di una strategia di link building è un servizio seo di PianoWeb. Contattaci per una consulenza seo!

 

Fonti:

The Art of SEO (Theory in Practice) di Eric Enge, Stephan Spencer, Jessie Stricchiola, Rand Fishkin

 

https://moz.com/learn/seo/anchor-text

 

http://www.wordstream.com/anchor-text

 

Immagini:

Geek Business

Webris

 

Approfondimenti sui links

Il Webmention

 

Share

Esperto di comunicazione e marketing, con laurea magistrale in "Teoria della comunicazione e tecniche dei liguaggi persuasivi", ho fondato nel 2013 PianoWeb, agenzia di Web marketing & SEO dopo circa 10 anni di esperienza in campo Web. Amo la musica, investire in persone e nuovi progetti. Suono il pianoforte.

No Comments

Post a Comment